BeehooverThe Sun Behind The Dustbin

Beehoover - The Sun Behind The Dustbin

Exile On Mainstream Records/Wide
Pubblicato il 04/03/2007 da Roberto Michieletto
Beehoover - The Sun Behind The Dustbin
Strano. Non tanto per il suono in esso contenuto, ma principalmente per come suona (ovvero l?atmosfera creata e recepita) e per quel mood un po? straniante (tra il paradossale e il surreale), che governa le composizioni. Ma di cosa stiamo parlando? Di ?The Sun Behind The Dustbin?, lavoro di debutto (dopo tre EP estesi) dei Beehoover, coppia ritmica formata da Claus-Peter Hamisch e Ingmar Petersen, entrambi provenienti dai Voodooshock. Il discorso è che se uno si limitasse alle descrizioni e ai parallelismi potrebbe anche ipotizzare un mix tra Obsessed liquidi, Melvins non rumorosi e OM non spiritualizzati con una voce (eccentrica) che invoca ed evoca prima di cantare. Ma ciò non serve a rendere con piena evidenza quella mistura di stoner, prog noise (mi passate il termine?), digressioni psichedeliche, melodie dilatate, impennate ritmiche mai troppo accentuate e ridondanza strumentale indotta e dedotta. Questo mi spinge a suggerire ascolti ripetuti dell?album, perché le dieci tracce (per oltre un?ora di durata), sono articolate pur se non complicate, presentano più chiavi di lettura e evidenziano un approccio avanguardista alla materia doom rock (con alcune immersioni nel kraut rock), senza però tracimare nella sperimentazione, anzi mantenendosi vincolati alla tradizione legata al passato. Lavoro interessante, che cresce dentro. Da scoprire..

Tracks

1. Yellow mile
2. A foul smelling wheel called downhill
3. Paraffin Oiler
4. Nice romantic evening
5. Damn you, Charlie Brown
6. The Hospice Inn
7. Spinster
8. The sun behind the dustbin
9. Arrrgh!
10. Erebus
Beehoover
Beehoover
From: Germania

Discografia

The Sun Behind The Dustbin (2007)
Heavy Zooo (2008)


comments powered by Disqus