Blut Aus NordOdinist: The Destruction Of Reason By Illumination

Blut Aus Nord - Odinist: The Destruction Of Reason By Illumination

Candlelight
Pubblicato il 30/09/2007 da Roberto Michieletto
Blut Aus Nord - Odinist: The Destruction Of Reason By Illumination
Continuando di questo passo i Blut Aus Nord diventeranno una tra le migliori band del pianeta. La formazione francese ha il pregio di saper comporre canzoni di caratura superiore e non importa se, allo stadio attuale dell?evoluzione, sono, sostanzialmente, dei metal adepti; quel che conta è l?approccio che hanno, come entrano nel suono e come il suono stesso ne fuoriesce. Certo la dose di malvagità, che pervade le composizioni è tanta (il che, da un punto di vista personale, è un bene), però sono certo che non sarà questo il limite che dovranno superare per giungere in cima alla montagna sacra. Ai Blut Aus Nord sarà sufficiente trovare il modo di arrivare a un pubblico diversificato, perché le potenzialità della band possono valicare i generi e trovare risposte assolutamente positive sia tra chi, come loro stessi, ha vissuto (e in parte ancora vive) nel black metal, sia chi ha una concezione avanguardista e sperimentale del sound, sia chi si è cementificato vivo nell?industrial, sia chi ha una predisposizione per le ambientazioni oscure e i drone, sia chi attende l?apocalisse (indipendentemente dal fatto che sia doom, post-hardcore o power noise) e sia chi ha un concetto di musica che non fa riferimento agli stili, ma mira esclusivamente al mood che un disco sa emanare. E il mood emanato da ?Odinist: The Destruction Of Reason By Illumination? (dove il sottotitolo è una citazione di Aleister Crowley) è mortale. L?album si insinuerà nel vostro sangue, contaminerà il vostro codice genetico, vi sottoporrà a visioni di grandezza eterna (come potrebbe essere altrimenti quando si tocca il cielo, o forse è solo il retro dell?inferno, ascoltando un brano come ?Odinist?), vi farà conoscere la maestosità del potere e vi illuderà che tutto ciò possa essere vostro. Ma alla fine, quando il lavoro giungerà alla sua naturale (tale è il fluire dei pezzi) conclusione, non vi verrà concessa la possibilità di scegliere. E qui sta l?immensità dei Blut Aus Nord, perché loro hanno già deciso che vi spetta la dannazione eterna e a voi, povere e ingenue creature di questa parte - concreta - della realtà chiamata vita, non rimarrà altro che implorare pietà. Una pietà che non si concretizzerà e nel momento in cui la lama della scure starà per calare sulla vostra testa comprenderete la maestosità della creatura che porrà temine alla vostra esistenza.

Tracks

1: An Element Of Flesh
2 : The Sounds Of The Universe
3 : Odinist
4 : A Few Shreds Of Thoughts
5 : Ellipsis
6 ; Mystic Absolu
7 : The Cycle Of The Cycles

Blut Aus Nord
Blut Aus Nord
From: Francia

Discografia

Ultima Thulée (1995)
Memoria Vetusta I – Fathers of the Icy Age (1996)
The Mystical Beast of Rebellion (2001)
The Work Which Transforms God (2003)
MoRT (23 October 2006)
Odinist: The Destruction of Reason by Illumination (2007)
Memoria Vetusta II – Dialogue with the Stars (2009)
777 – Sect(s) (2011)
777 – The Desanctification (2011)
777 - Cosmosophy (2012)
Memoria Vetusta III: Saturnian Poetry (2014)


comments powered by Disqus