Black ElkAlways A Six Never A Nine

Black Elk - Always A Six Never A Nine

Crucial Blast
Pubblicato il 02/04/2009 da Gabriele Oltracqua
Black Elk - Always A Six Never A Nine
Quello che potrebbe essere il disco dell?anno arriva per me da quattro sconosciuti redneck dell?Oregon. Secondo album all?attivo per la piccola ma attentissima a scoprire nuovi talenti Crucial Blast. Musica intelligente, spigolosa, mai scontata , che avanza in evoluzioni stilistiche dentro a vortici di post hardcore melvinsiani. ?Always A Six, Never A Nine? è un album che rapisce, che stordisce e che ti manda in overdose. O meglio crea dipendenza. Finito di ascoltarlo viene voglia di gustare nuovamente la schizzata vena creativa dei Black Elk. Il loro saper magistralmente giostrare tra mille sfaccettature rumoristiche che vanno dal rock noise dei Jesus lizard fino ad arrivare a disquisizioni soniche care ai Dillinger Escape Plan lascia veramente sorpresi. Sorprende il modo in cui riescono a trasformare, con versatilità ed estrema facilità, situazioni al limite del noise più malato e schizzato(?She Pulled Machete?) passando per strutture melodiche e quasi radiofoniche come nella bellissima ?Hospital?. Non mancano in queste dieci perle di saggezza musicale, personali rivisitazioni di un certo ?cantautorato? dei migliori Fugazi.Considerando che la genialità al giorno d?oggi nell?ambiente musicale è merce rara, i Black Elk riescono ad elevare, con semplice passione ed amore per la ricerca sonica, la musica ad un livello che si avvicina alla perfezione. Vorrei vedere questi quattro personaggi un giorno che so, accasati presso la Relapse o la Ipecac. Crederci e sognare non costa nulla, intanto mi godo questa sana iniezione di splendido rumore.

Tracks

01. My Last Shred Of Decency
02. Hospital
03. Pig Crazy
04. The Brazen Bull III
05. Stab
06. She Pulled Machete
07. Brine
08. The Brazen Bull II
09. Hold My Head
10. Winter Formal
Black Elk
Black Elk
From: USA

Discografia

Black Elk â?? 2006
Always a six, never a nine â?? 2009


comments powered by Disqus