Behind The ScreenDust

Behind The Screen - Dust

Myphonic Records
Pubblicato il 01/11/2009 da divine
Behind The Screen - Dust
Il compito dei Behind The Screen Ŕ impeccabile dal punto di vista stilistico ma caratterizzato da troppe ripetizioni e un"eccessiva derivazione organica per potere essere considerato un capolavoro del genere. Il gruppo valdostano ha tutto e sottolineo tutto per competere non solamente a livello italiano ma internazionale, deve a mio parere credere pi¨ nelle proprie possibilitÓ e liberarsi dei poster di Refused, Hatebreed e Underoath che inevitabilmente immaginiamo appesi nelle camerette dei sei membri. Tornando al compito di base, "Dust" Ŕ un fottuto martello pneumatico hardcore che inizia a ferire i nostri timpani con "Only One" e termina il suo malefico incedere guarda caso con le note ?persuasive? di "Suicide Time". Gli altri otto brani che costituiscono il corpo del disco non presentano cali di tensione o accenni di tregua, al contrario "Echoes", "The Fire Brigade" e "All Your Choices" sono veri e propri inni da palco che metteranno a dura prova il pubblico dei loro prossimi concerti. Ottimo il mixaggio di Alessandro Vanara (Mainline, Stigma) mentre la produzione di Andrea Fusini avrebbe potuto essere leggermente pi¨ coraggiosa ma si torna alla premessa iniziale. "Dust" deve essere un punto di partenza verso obiettivi reali e consistenti.

Tracks

01. Only One
02. Echoes
03. The Mermaid"s Song
04. This Is The Title Track
05. The Fire Brigade
06. The Sound Of What I"ve Lost
07. Blood And Blood
08. All Your Choices
09. Last Day
10. Suicide Time
Behind The Screen
Behind The Screen
From: Italia

Discografia

Dust (2009)


comments powered by Disqus