AstraThe Black Chord

Astra - The Black Chord

Rise Above/Audioglobe
Pubblicato il 13/06/2012 da divine
Astra - The Black Chord
Acidi, psichedelici e progressive. Se avevate apprezzato il loro debutto vi assicuro che verrete letteralmente travolti dalle avventure spaziali di questo secondo lavoro in studio attraverso il quale i californiani puntano diritti ai vertici di una scena sicuramente rinvigorita negli ultimi anni. Richard Vaughan, Conor Riley e Brian Ellis sono i veri trascinatori di un suono debitore nei confronti di Pink Floyd e King Crimson esattamente come dal movimento prog italiano che vedeva Premiata Forneria Marconi, Banco Del Mutuo Soccorso e Area tra i nomi di maggiore spicco. Una migliore registrazione e una maggiore focalizzazione dei brani sono le fondamenta di un disco capace di distogliere l'ascoltatore dai disagi del quotidiano elevandolo da terra e spingendolo verso vette inarrivabili. Alla fine dei cinquanta minuti scarsi proposti tornerete alla fredda realtà di tutti i giorni ma la bellezza del trip vi costringerà ad assumere il medesimo acido a più riprese. Una vera droga, un gusto melodico incredibile ed una capacità sorprendente di conciliare il suono di organo, moog, mellotron e chitarre senza apparire prevedibili. Questi sono gli Astra e canzoni come 'Quake Meat' e 'A Barefoot In The Head' valgono ore e ore passate sui libri di storia a ripassare quanto uscito negli anni settanta. Se andate dallo psicologo saltate la prossima seduta. Fate vostro 'The Black Chord' e non ne avrete bisogno.

Tracks

1. Cocoon
2. The Black Chord
3. Quake Meat
4. Drift
5. Bull Torpis
6. Barefoot In The Head
Astra
Astra
From: USA

Discografia

The Weirding (2009)
The Black Chord (2012)


comments powered by Disqus