Born From Pain - War

Year: 2006
Label: Metal Blade
Distro: Audioglobe
Tracks:
01 - Relentless
02 - Behind Enemy Lines
03 - Stop At Nothing
04 - Bury Me Fighting
05 - Crusader
06 - Grey Life
07 - The War Is On
08 - Scorched Earth Black
09 - Eyes Of The World
10 - Doomsday Clock
11 - Iron Will
Sapete qual è il bello di un disco come ?War?? Quello che sei lì che lo ascolti e ti pare di essere immerso nella bolgia infernale ai piedi del palco, mentre in quel preciso istante, di fronte a te, si stanno esibendo i Born From Pain e tu stai partecipando all?evento con un trasporto fisico ed emotivo totale. Il sound ti entra dentro, ti genera e ti rigenera, ti carica e ti esplode nel corpo come una dinamite capace di donare vita, anziché generare morte! Sei lì e stai sperimentando tutto ciò sulla tua pelle e pure nel momento in cui ti accorgi che in realtà ti trovi nel salotto di casa non puoi evitare di immedesimarti con la situazione ideale venutasi a creare, anche se ?War? è in realtà uno studio album e possiede le migliori caratteristiche dello studio album, compresa una registrazione e produzione stratosferica gestita da Tue Madsen (Cataract, Hatebreed, Kataklysm, The Haunted, In-Quest, Raunchy, Becoming The Archetype, Mnemic, ecc.). I Born From Pain hanno preso l?esperienza accumulata in dieci anni di concerti e il bagaglio sonoro personalizzato (hanno tre dischi alle spalle) e derivato (non fanno mistero di essere cresciuti ascoltando Merauder, Bolt Thrower, Obituary, Integrity, Testament, Slayer e Agnostic Front) e lo hanno coagulato in un demonio di album. Dodici tracce (undici se si considera che ?Behind Enemy Lines? è presente in due versioni, una delle quali con Barney Greenway dei Napalm Death; altri ospiti sparsi sono Jan Chris De Koeijer di Gorefest, Pepe di Hatesphere e Lou Koller di Sick Of It All), che creano suoni spaventosi e brutali per intensità e carica di ?mosh groove?, con killer riff, ritmiche instancabili e breakdown paurosi. Musicalmente si può certamente parlare di New York hardcore, thrash e death mescolati in modalità crossover, quindi in una prospettiva diversa dal metal-core odierno (infatti il loro approccio è ?old style? in questo senso), ma non sottovaluterei neppure il feeling noise-core, che emerge in certi passaggi. ?War? è lavoro dinamico e pesante, ma agile nel muoversi al fine di produrre devastazione e sprigionare rabbia e insoddisfazione, aggressivo e letale. In una scena come quella del metal-core (ma avrete capito che qui si va oltre) dove si fatica a distinguere il sound di un gruppo da quello di un altro i Born From Pain possono camminare a testa alta, perché la loro identità non solo è preservata, ma risplende di luce propria.

A cura di Roberto Michieletto @ 29/06/2007
 
Born From Pain
From: USA
Site: www.bornfrompain.com

Discografia:
Survival (2008)
War (2006)
In Love With The End (2005)
Sands Of Time (2003)
Reclaiming The Crown (2002)

Reviews:




Commenta anche tu l'articolo
Loggati per inserire un commento Login



Dagheisha.com 2011 versione 1.5 - To view mobile version Click Here.