Brighter Death Now - Necrose Evangelicum

Year: 2008
Label: Cold Meat Indus...
Distro: Audioglobe
Tracks:
CD1
01 - Wilful (7:04)
02 - Soul In Flames (7:41)
03 - Impasse (9:46)
04 - Rain, Red Rain (8:56)
05 - Deathgrant (9:16)
06 - Necrose Evangelicum (6:01)

CD2
07 - Open The Gates (7:20)
08 - Impasse (8:07)
09 - Soul In Flames (7:09)
10 - Rain, Red Rain (8:09)
11 - No Pain (5:23)
È impressionante il senso di inquietudine incombente, disagio maligno e oscurità tangibile trasmesso da un lavoro come ?Necrose Evangelicum?. Evidentemente Roger Karmanik, nel momento in cui elaborò un concetto sonoro così elevato, per forma strutturale e output sonoro, avvertiva la necessità primordiale di allontanare da sé tutti i demoni che ne infestavano la mente e lo spirito e per fare ciò si servì del supporto immateriale di anime trapassate, perché diversamente non si spiegherebbe quel continuo avvertire presenze di morti tra i solchi del disco. Che si trattasse di un?opera destinata all?immortalità, e quindi capace di andare oltre l?idea di vita e di trapasso obbligatorio per decesso corporeo, lo si era intuito quando venne pubblicata nel 1995. Ma che riuscisse così lucidamente a superare ogni prova temporale e di paragone con successive pubblicazioni (non solo di BDN, ma di qualsiasi altro adepto a tali modellazioni musicali) era assai meno scontato, però tale si rileva alla prova dei fatti, come ci viene dato modo di sperimentare grazie alla nuova versione licenziata dalla Cold Meat Industry (con i pezzi rimasterizzati e l?aggiunta di un secondo CD con le prove di un live, dello stesso periodo, per un concerto che avrebbe dovuto tenersi in Finlandia, ma che non si svolse). Ci troviamo in un ambito diverso da quello riconducibile al noise elettronico implementato da Brighter Death Now con gli album a venire, dal momento che l?interesse si focalizza sull?indagine ultima della materia death industrial nella sua forma più pura. E si tratta di un?esplorazione che parte dalla mente del creatore per penetrare nella mente dell?ascoltatore generando visioni sinistre, inducendo tormento interiore e trasformando la realtà in un macabro gioco al massacro psicologico.

A cura di Roberto Michieletto @ 19/08/2008
 
Brighter Death Now
From: Svezia
Site: www.coldmeat.se

Discografia:
Great Death (1990)
Pain In Progress (1990)
The Slaughterhouse (1993)
Necrose Evangelicum (1995)
Great Death III (1996)
Innerwar (1996)
Greatest Death (1998)
May All Be Dead (1999)
Obsessis (2000)
1890 (2001)
Disobey (2005)
Kamikaze Kabaret (2005)


Reviews:




Commenta anche tu l'articolo
Loggati per inserire un commento Login



Dagheisha.com 2011 versione 1.5 - To view mobile version Click Here.