Bloc Party - Intimacy

Year: 2008
Tracks:
1. Ares
2. Mercury
3. Halo
4. Biko
5. Trojan Horse
6. Signs
7. One Month Off
8. Zephyrus
9. Better Than Heaven
10. Ion Square
A sorpresa, rieccoli. Il lasso di tempo trascorso da "A Weekend In The City" non aveva fatto sperare in un seguito, anzi, meglio precisare in un seguito che non si arrendesse a chi ormai aveva decantato la fine della corsa per la band inglese. Eppure a poco più di un anno di distanza, "Intimacy" torna a sottolineare che indie non è sinonimo di incapacità e di mancanza di talento. Come già accadeva per il predecessore, questo è l"album che non si discosta dai territori già piuttosto noti, dove l"energia viscerale di un rock impregnato di storia britannica (dove non sono mancati iconoclasti punk, nichilismo post-rock e tradizione sixties) viene accostata alla curiosità per elementi più sperimentali e a ritmiche meno razionali, affidandosi all"istinto. Flirtano con il club sound di matrice dance senza svilirsi e cadere nella trappola del break-beat, ben saldi nelle atmosfere malinconiche e nelle sferzanti vene elettroniche. Il cielo è appeso sopra la band di Kaele Okereke, e il singolo "Mercury" è l"esatto specchio dei Bloc Party dalle due anime. "Ares", "Halo" e Signs" riportano episodi assorti e appunto intimistici, spesso innamorati come la stupenda "One Month Off". Non sono più i tempi di "Silent Alarm", ma di questo ce n"eravamo già accorti tutti. E per quanto "Intimacy" non sarà il loro album più riuscito o ancora meno il più facile da comprendere, rimane un disco elettrizzante.

A cura di Tiffany Vecchietti @ 30/09/2008
 
Bloc Party
From: UK
Site: www.blocparty.com

Discografia:
[2005] Silent Alarm
[2007] A Weekend In The City
[2008] Intimacy
[2012] Four

Reviews:




Commenta anche tu l'articolo
Loggati per inserire un commento Login



Dagheisha.com 2011 versione 1.5 - To view mobile version Click Here.