Beardfish - Mammoth

Year: 2011
Label: Inside Out
Tracks:
1. The Platform
2. And The Stone Said: If I Could Speak
3. Tightrope
4. Green Waves
5. Outside / Inside
6. Akakabotu
7. Without Saying Anything
Un bestione selvaggio quello liberato da Rikard Sj÷blom che dopo avere contribuito a riscrivere le regole del prog moderno con "Sleeping In Traffic" e "Destined Solitaire" ha deciso di riabbracciare le sue influenze metal. Non mancano i richiami al passato ? e sarebbe stato insolito il contrario considerato il riscontro che ha ottenuto il progetto nello scenario internazionale ? ma i riff sono decisamente pi¨ corposi, il volume aumenta di traccia in traccia e l"apporto di Magnus Ístgren dietro alle pelli Ŕ significativo. Per certi versi i Beardfish sono tornati alla sperimentazione di "Frňn En Plats Du Ej Kan Se" ma in passato non avevano certamente una canzone come "The Platform". Una volta superato quello che pu˛ essere considerato l"apice compositivo di sempre degli svedesi l"ascoltatore si imbatte in costruzioni elaborate difficili da scansare e nelle quali Ŕ possibile smarrirsi. "Tightrope" e "Green Waves" sono il manifesto di un suono che dal vivo potrebbe fare saltare qualche testa mentre "Akakabotu" ha il potere di riportare in vita lo Zappa pi¨ ispirato. La coralitÓ della conclusiva "Without Saying Anything" dimostra come Sj÷blom abbia preferito seguire una strada pi¨ immediata e che trascina direttamente alla dimensione live. Un album fantastico che rimarrÓ per mesi nel vostro stereo.

A cura di divine @ 18/03/2011
 
Beardfish
From: Svezia
Site: www.beardfishband.com

Discografia:
Frňn En Plats Du Ej Kan Se (2003)
The Sane Day (2006)
Sleeping in Traffic: Part One (2007)
Sleeping in Traffic: Part Two (2008)
Destined Solitaire (2009)
Mammoth (2011)
The Void (2012)

Reviews:




Commenta anche tu l'articolo
Loggati per inserire un commento Login



Dagheisha.com 2011 versione 1.5 - To view mobile version Click Here.