Bunnydrums - PKD/Simulacra

Year: 2011
Label: Metropolis
Tracks:
1. Smithson
2. Magazine
3.Crawl
4. Shiver
5. Sleeping
6. Other Room
7. Ugh
8. Stop
9. Too Much Time
10. Too Much Time (Remix)
Chiunque si considera un appassionato di new wave e post punk dovrebbe affrettarsi ad acquistare questa raccolta che la Metropolis ha rilasciato recentemente sul mercato come tributo ad una delle tante meteore degli anni ottanta. Stiamo parlando del primo album e di altre interessanti registrazioni dei Bunnydrums, collettivo nato per volontą di Dave Goerk e Joe Ankenbrand e autore di soli due capitoli discografici prima di un repentino scioglimento. Il quartetto in questione seppe pił di qualunque altro assorbire l'influenza del punk ed elaborare una propria interpretazione legata all'amore per i synth e per l'aria che si respirava nella scena di Philadelphia in quegli anni bizzarri. La passione per i racconti di Philip K. Dick, l'influenza diretta di Bauhaus e P.I.L. e il desiderio di fuggire da un'America che non li rappresentava per niente segnano in modo indelebile queste tracce tra cui spiccano per originalitą e spessore 'Magazine', 'Shiver' e 'Sleeping'. Le due versioni di 'Too Much Time' offrono uno spaccato di quelle che erano le potenzialitą di un gruppo finito troppo presto nel dimenticatoio ma chi ama scavare nel passato non potrą rimanere indifferente al cantato.

A cura di divine @ 25/12/2011
 
Bunnydrums
From: USA
Site: www.bunnydrums.com

Discografia:
PKD (1983)
Holy Moly (1984)

Reviews:




Commenta anche tu l'articolo
Loggati per inserire un commento Login



Dagheisha.com 2011 versione 1.5 - To view mobile version Click Here.